PIU’ DI TUTTO

Darei di più
di tutto quel che ho
sperando che non finirà
questa poesia di noi
e lo scrivo perché
sento veramente che
stringendoti al mio petto
sono te e tu sei me.

Grazie per
ogni giorno
ogni sorriso
ogni respiro
ogni semplice pensiero
che posandosi su di te
trasforma ogni istante
in uno splendido sogno.

OVUNQUE TE

Sei il respiro
nel mio petto
sei il battito
ne mio cuore
sei la luce
nei miei occhi.
Sei in ogni mio gesto
in ogni mia parola
in ogni mio verso
in ogni mio sogno
e… per fortuna
in ogni mio giorno.

UN DESIDERIO SOLO

Un cielo stellato
una notte di passione
ed un intreccio
di corpi così fitto
che non distinguo
il mio battito dal tuo.
Amarsi è
abbracciarsi così
intensamente
da sentire
un corpo solo
un battito solo
un desiderio solo…

POESIA D’AMORE

Cerco sulla tua pelle
le parole di
un’indimenticabile
poesia d’Amore.
Che parli dell’infinito
e del quotidiano
che parli di eternità
e del presente
che parli d’Amore
e di noi.

PREFAZIONE

Solo davanti ad un foglio bianco penso agli ultimi 21 mesi trascorsi al tuo fianco. Sono molte le considerazioni che potrei fare su di te, su di me e su di noi. Sicuramente la considerazione più lampante è che non ho smesso di scrivere, anche se ho rallentato i ritmi. Su di te si può aggiungere poco che le mie Poesie non abbiano già detto e continueranno a dire; le cose belle, eccessivamente belle, è difficile raccontarle o descrivere lucidamente, solo la poesia, con la sua innata dose di follia e irrazionalità, può pretendere di raccontare l’Amore.
L’ultima considerazione è su di noi, siamo ormai vicinissimi ad una tappa importante, e serve poca fantasia ad intuire il significato del titolo di questa raccolta, che nasce con l’intento esplicito di raccontare quanto di meglio capiterà, poco prima e subito dopo.
Mi sento di aggiungere un’ultima riflessione, che riguarda il mio “rallentamento” nella produzione poetica. Ad un lettore attento, è difficile negare ch’io sia per lo più un poeta della tristezza, che abbia scritto più Poesie legate al dolore, piuttosto che alla gioia. D’altrocanto ogni artista ha le sue fasi e le sue peculiarità. E’ molto semplice, a questo punto, dedurre che stia scrivendo meno, perché sto bene, molto bene, troppo bene, e questo bene lo si può descrivere semplicemente sussurrando il tuo nome.
Grazie ancora una volta per aver implicitamente accettato di essere mia musa silenziosa.