TORINO D’AUTUNNO

Un vento leggero
che scrolla le fronde
la vista annebbiata
dal sole basso
riflesso dai
colori caldi d’autunno…
Il crepitio
dei miei passi
su un letto giallo
di foglie secche
mentre attraverso
una pioggia
di foglie verdi…
Nessuna città
mi emoziona quanto
Torino d’autunno.

RITORNERAI

In lacrime
sbatto forte i pugni
sul vetro e osservo
le impronte dei tuoi passi
allontanarsi nella pioggia

Non un perché
non una scusa
… Solo un addio
che non posso accettare
ma che devo subire
in silenzio…

Non ti seguirò
perché non lo vuoi
ma resterò qui
fermo ad aspettare
il crepitio dei tuoi passi
affannarsi sulle foglie
d’autunno…