PENSANDO A TE

Sfioro il tuo sorriso
lontano dai miei
giorni
vicino al mio
cuore

Fischia il treno
e va
lontano lungo una
via
due binari paralleli
ma che guardano
verso lo stesso punto

Piatto l’orizzonte
nella sua varietà
impercettibile
che ruota lungo i
miei occhi
che piano piano
lo trasformano
nel tuo sorriso.

PAURA

Silenzioso
un brivido
corre lungo
la schiena
pelle d’oca
paura.

Paura
normalità mortale
Dea provocatrice
sei stimolo
per l’umana razza
ad andare oltre
a non fermarsi
se paura c’è
è perché
qualcuno deve vincerla.

Paura
non mi spaventi
non temo
i tuoi trucchi
vinceremo insieme
e al suo ritorno
saremo insieme
ancora meglio
di prima.