ANCORA LA PIOGGIA

Ancora in viaggio
ancora in treno
ancora verso casa
ancora per la
fine di qualcosa
che non scorderò
facilmente e…
ancora pioggia
a rattristare il cielo
a rattristare il mio
cuore che pensa
a voi ma non
piange per la
speranza di
incrociare un giorno
ancora una volta
la vostra strada
e sarà il sole
ad arricchire il
nostro incontro
di una luce
che è gioia
è vita
è crescere insieme
e sarà
ancora la pioggia
a salutare
il nostro
addio
che sperò non
sarà per sempre
nemmeno quel giorno.

A presto Diablo!

RIAFFIORA IL PASSATO

Il bujo scorre rapido
nel finestrino
accanto a me
televisore di un
mondo di un paesaggio
che cambia ripetutamente
ed io cresco
e cambio
assieme a lui.

Passeggero in questo
mondo e
passeggero su questo
treno che
accende la mia poesia
e mi rituffo
nel mio passato
e ti ritrovo là
dove ti ho lasciata
quasi quattro anni fa
e sei sempre un sogno
che non afferrerò mai
ma che ora
non fa più male
fa solo sorridere
e pensare…
pensare che da piccoli
ci si innamora facilmente
di persone anche sconosciute
ci si innamora teneramente
di persone che incrociamo appena
ci si innamora forse
superficialmente…
ma
a volte
ci si innamora
per sempre.

DIANA (ISPIRATRICE)

E ti ricordo ancora
come una carezza
mi hai sfiorato
con la tua poesia
così simile alla mia
da lasciarmi esterrefatto.

In questo mondo
insofferente
ho incontrato una
poetessa
lacerata come me
dalla malinconia.

Diana
grazie
grazie per avermi
avvolto nella tua
dolcezza
e per aver accolto
la mia anima poetica
come fosse la tua stessa
grazie per avermi
parlato di te
e aperto nuovi
orizzonti…
grazie perché ora
continuerò a scrivere
come prima
ma non mi sentirò
mai più
strano.

SEMPRE PIU’ TU

Viaggio verso Livorno
o forse solo
dentro di me
perso nei silenzi
della mia solitudine
penso e ripenso
fissando il vuoto
davanti a me
nello scorrere di
mille immagini
forse reali
forse solo ricordi
e…

Appari tu
come ti ho sempre vista
o forse solo immaginata
riflesso di un desiderio
lontano
impossibile
ma bello
almeno da sognare.

E la mia mano
scrive
ricorda
piange
una storia così bella
che non ho avuto
il coraggio
di provare a vivere
ed ora mi manca
il respiro
a pensare che ti ho
persa
per sempre
senza averti
mai avuta.

KAMATE’

Da solo
immobile sul piazzale
gelato dal vento
freddo
e bagnato dalla
pioggia battente
piango per voi.

Rivedo le vostre
mani
strisciare sui vetri
del pullman
che vi porterà
via per sempre.

Non ce la faccio
cado in ginocchio
vorrei strillare
ma non oso
il mio dolore…
sento che
molti di voi
non li rivedrò
mai più
e…
mi sembra
di non farcela.

Mi mancate già
da star male
maledetti casinisti…
buon cammino
a tutti
e speriamo che
le nostre strade
debbano incrociarsi
ancora…

TI ASPETTO QUI

Ti guarderò
allontanarti
nel silenzio dei miei
sogni
e ti immaginerò
come sempre
forte e sicuro.

Ti sentirò
uscire delicatamente
dal mio mondo
e ti immaginerò
come non mai
debole e indifeso.

Lontano o vicino
a Stoccolma o Torino
Amico mio
nulla e nessuno
potrà mai separarci
il nostro anello
è una catena
che non si spezzerà
e quando tornerai
finiremo assieme
quello che abbiamo
progettato
col nostro solito entusiasmo.

SOGNO E MI ILLUDO

Seduto da solo
nel mio silenzio
sogno
sogno e mi illudo
che non sia davvero
finita
sogno e mi illudo
che ci incontreremo ancora
sogno e mi illudo
che non vi scorderò mai.

Ma in realtà sono
seduto da solo
su una panchina
di pietra
e so che è finita
che molti di voi
non li rivedrò mai più
ma non piango
ora spero solo
di non dimenticarvi.

AGOGN

Silenzio
c’è un grande
silenzio dentro di me
siete partiti da
poche ore e…
già sento la vostra
mancanza.

Solo nel pioppeto
a ripercorrere tutti i
vostri passi
sento ancora le vostre
urla che rimbombano
nel mio cuore come
un’eco che non si
cancellerà.

Seduto sulle nostre
panchine
fisso il vuoto
davanti a me…
scoppio in lacrime
tutte quelle che non vi ho
regalato ieri notte
le ripongo qui
a modo mio
in una poesia…

3 giorni
solo 3 giorni e…
già sento che non vi
scorderò mai…

Buona fortuna a tutti
forse un giorno ci rivedremo

&alt=rss
ABBRACCIO PROFONDO

Viva tra le mie
braccia la tua
folgorante bellezza
che scivola sulla
mia pelle come
queste gocce d’acqua
salate… salate
come lacrime
di gioia
salate… salate
come l’acqua del mare
che muove le
sue onde
verso l’infinito
di un orizzonte
lontano come un
miraggio ma
dolce come un
sogno
dolce come questo
sogno di vivere
con te ogni istante
del nostro abbraccio.

ISTANTANEA

Mi perdo
ad osservare
le tue ciglia
che scivolano
sensualmente
verso l’infinito.

Il tuo sguardo
punta attentamente
la strada
stai guidando
concentrata
verso la stazione
ed io ti osservo.

Forse non te ne sei
accorta… Ma…
Ti guardo e
mi vien voglia di
baciarti
teneramente baciarti.